Strudel di fragole con salsa fondente

strudel-di-fragole-con-salsa-fondente

Ingredienti per 4 persone:

  • per la pasta
  • 300 g di farina
  • 75 g di burro
  • 50 g di zucchero semolato
  • 2-3 cucchiai di latte
  • 1 uovo
  • sale
  • per farcire
  • 
250 g di ricotta piemontese
  • 250 g di fragole
  • 150 g di mandorle tritate
  • 100 g di zucchero semolato
  • 50 g di biscotti secchi
  • 40 g di burro
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 2 uova
  • per la salsa al cioccolato
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 125 ml di panna fresca
  • 50 g di zucchero semolato
  • 25 g di burro

Ricetta:

Preparate la pasta: mettete la farina setacciata su una spianatoia formando una fontana. Sgusciate al centro l’uovo, (unite lo zucchero, il burro ammorbidito a pezzetti e un pizzico di sale.
Aggiungete 2-3 cucchiai di latte tiepido e impastate; se necessario aggiungete altro latte, fino a ottenere una pasta liscia e morbida. Formate una palla,  avvolgetela in pellicola trasparente e lasciate riposare 30 minuti.
Preparate la farcia: in una ciotola mescolate la ricotta con lo zucchero, la scorza di limone, le mandorle, l’uovo, i biscotti polverizzati e le fragole tagliate a tocchetti.
Su una spianatoia stendete la pasta con un mattarello fino a ottenere un rettangolo di 2 mm di spessore. Spennellate con il burro fuso utilizzando un pennello da cucina  e farcite con il composto di fragole, stendendolo uniformemente e lasciando libero lungo i lati un bordo di circa 2 cm.
Arrotolate la pasta partendo da un lato lungo e sigillate con le dita le estremità del rotolo; sistematelo su una placca rivestita con carta da forno. Spennellate la superficie del dolce con l’uovo rimasto sbattuto, cuocete in forno già caldo a 180°C per 50 minuti, fino a doratura.
Preparate la fonduta: spezzettate il cioccolato, unitelo al burro e fondete a bagnomaria. Togliete dal fuoco, aggiungete lo zucchero e la panna, mescolate fino a ottenere una crema liscia.
Sfornate lo strudel, lasciatelo intiepidire, decorate con la salsa al cioccolato e servite.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *